< ITALIA

Génération scuola-lavoro

Formazione bilingue franco-italiana e alternanza scuola lavoro:

un fattore di competitività per le filiali francesi e una chance per i giovani

La legge 107/2015 detta "la buona scuola" rende obbligatorie 200 ore di alternanza scuola-lavoro per tutti gli allievi degli istituti generali dell’istruzione italiana.

Il settore educativo dell’Institut français Italia/ Ambasciata di Francia intende favorire periodi di alternanza degli allievi EsaBac nelle filiali francesi in Italia, italiane in Francia, o le imprese italiane interessate al mercato francese.

Nel 2016, è stato firmato un protocollo d'intesa tra l'Institut français Italia/Ambasciata di Francia, la Fondazione Sodalitas (CSR Europa) e l'USR per la Lombardia e il Piemonte, con lo scopo di rendere stabile e conforme alla legge italiana questo rapporto tra scuola e impresa.

Programma 2016

- Tra aprile e agosto: 4 settimane di alternanza scuola lavoro. Permanenza degli allievi in azienda

- Tra maggio e ottobre: elaborazione di strumenti di comunicazione on line dedicati al progetto

- A novembre: Evento “Economia Formazione”, presentazione pubblica del progetto a Milano e a Torino

Obiettivi del progetto:

- Nel contesto recente della legge su l’alternanza scuola lavoro, riconciliare formazione e aziende al fine di far conoscere le imprese francesi e franco-italiane a questa nuova generazione bilingue e biculturale che rappresenta l’apertura europea.

- Valorizzare l’impegno delle imprese francesi in Italia che offrono uno percorso in alternanza a questi allievi

- Posizionare il percorso integrato EsaBac come un bene prezioso per le imprese francesi o italiane desiderose di internazionalizzarsi. Doppio diploma Esame di stato/Baccalauréat francese, creato nell’ottica di un arricchimento reciproco tra i due paesi, l’EsaBac è lo strumento privilegiato di cooperazione educativa italo francese. Il suo obiettivo è  sviluppare una competenza di comunicazione interculturale e favorire l’apertura alla comprensione del modo di ragionare e di pensare dell’altro.

- Posizionare la lingua francese come lingua dell’economia franco-italiana (l’Italia e la Francia secondi partner economici con 1600 imprese francesi in Italia) e come competenza utile per l’internazionalizzazione delle imprese italiane (1400 imprese italiane sono presenti in Francia e un investimento in crescita).

- L’eccellenza della formazione EsaBac incontrerebbe così l’eccellenza delle imprese francesi in Italia e delle imprese italiane in via d’internazionalizzazione.

Preparate il vostro futuro!

Promuovete la conoscenza della vostra azione d'impresa, del vostro settore, della vostra missione in quanto filiale francese in Italia presso un pubblico bilingue e bi-culturale che fornirà i vostri collaboratori del domani

- Esercitate la vostra responsabilità sociale scegliendo di agire per i giovani che hanno scelto di conoscere la lingua e la cultura francese e cooperate con il settore educativo dell'Ambasciata

- Create una nuova solidarietà intergenerazionale e interculturale

- Imparate a conoscere i talenti della generazione bilingue: prospettive originali, competenze interculturali di una generazione che ha imparato a pensare e a riflettere nella lingua francese, fonte di idee innovative....

- Aumentate l'attrattività del saper-fare francese presso la generazione bilingue che ne diventerà la migliore portavoce

- Diffondete i valori della responsabilità sociale delle imprese in questa generazione bilingue.

Le filiali francesi in Italia hanno tutto l'interesse a offrire stage di lavoro a studenti italiani, avvezzi alla lingua, alla cultura e alla maniera di pensare “alla francese” come lo sono gli studenti ESABAC.

Mettete alla prova le competenze di una nuova generazione bilingue!

Accogliendo uno studente delle superiori EsaBac nel periodo di alternanza scuola-lavoro,

- aumentate la sua motivazione

- lo aiutate a comprendere concretamente gli stretti legami economici tra Francia e Italia

- lo aiutate a sviluppare competenze e un proprio progetto internazionale

- gli permettete di prendere coscienza delle sue potenzialità e di valorizzare il sapere e la competenza interculturale e plurilingue acquisite

- gli riconoscete il potere di una visione innovativa del mondo e lo aiutate a gettare uno sguardo ottimistico sull'universo economico

- scoprite il vostro futuro staff.

Per informazione su questo progetto, contattare

Claudie Pion, Attachée de coopération pour le français
Lombardie, Piémont, Ligurie, Val d’Aoste Institut français Italia /Ambassade de France en Italie

claudie.pion@institutfrancais.it